Martin Hudy : Il successo è stato il risultato del continuo sviluppo. Anno dopo anno continuiamo a migliorare le auto e, naturalmente, ogni anno abbiamo imparare molto e trasformare le nostre esperienze e il duro lavoro del team in nuovi parametri.  Questo è ciò che abbiamo fatto sin dal primo T1 che è stato progettato nel 1999 Così già per 15 anni abbiamo cercato di raggiungere la perfezione che naturalmente non può essere raggiunta ma non abbiamo mai rinunciato a provare.

Il nostro archivio è uno dei più popolari al pubblico, ma anche in classe Modificata il modello è di alta classe di corsa, dobbiamo concentrarci su entrambe le categorie e quindi lo sviluppo è sempre orientato per entrambe le classi e per entrambe le condizioni moquette e pista in asfalto.

Sono molto felice che abbiamo la migliore squadra Stock nel mondo, tra cui piloti come Marek Cerny, Jan Ratheisky, Francesco Martini, Mike Gosvig, Eric Anderson, Tobias Vogel, Valentin Hettrich, e molti altri. La squadra è stata sicuramente un grande aiuto nello sviluppo della piattaforma per la categoria Stock. La parte difficile di sviluppo per due classi allo stesso tempo è il tempo supplementare necessario. Dobbiamo fare prototipi per i conducenti di R & S in entrambe le classi e, talvolta, le risposta è mista. Poi abbiamo il bisogno di guardare per eventuali modifiche di progettazione in modo che la parti funzionano per le classi modificata. Così, alla fine significa più tempo, più lavoro, più sfide e più risorse spese.Tuttavia, dal momento che entrambe le classi sono importanti per noi, i compromessi non sono davvero un'opzione.

I ragazzi del Team Xray durante un breafing post gara.